Lo Stadio Alberto Picco

…lasciate ogne speranza, voi ch’intrate

Buongiorno cari lettori, e bentornati su “Il Costa nel Pallone“, la rubrica che parla dello Spezia Calcio. Oggi, data la pausa per le nazionali, non commenteremo una partita, bensì vi racconteremo di un luogo che sta cambiando molto nell’ultimo periodo. Stiamo parlando dello stadio cittadino “Alberto Picco”.

I giocatori dello Spezia che festeggiano la permanenza per un altro anno in Serie A

Questo stadio è stato inaugurato nel 1919 e da allora ospita le partire casalinghe delle Aquile. È stato intitolato alla memoria di Alberto Picco, il primo attaccante ad aver segnato un gol con lo Spezia, sottotenente dei partigiani caduto in battaglia nel 1915 durante la conquista del Monte Nero.

Attualmente ospita 11.512 posti a sedere e ha dovuto subire varie modifiche negli anni, le più importanti nel 2006 per l’approdo in serie B, nel 2007 per l’adeguamento alle normative per la sicurezza degli stadi e nel 2020-2021 per l’approdo nella serie A.

I settori principali sono la Curva ferrovia e la Curva piscina, costruite rispettivamente nel 1964 e nel 1986. La seconda attualmente sta subendo delle migliorie che la porteranno a contenere fino a 3.176 persone, divise in 2 settori. Con il Covid-19 i posti disponibili sono stati adeguati alle normative vigenti, riducendo il limite delle persone all’interno.


Ancora una volta vi ringraziamo per l’attenzione e vi auguriamo una buona giornata!

Mattia Bon, 1°EU